Rafforzare il rapporto tra scuola e mondo del lavoro

Percorsi di Alternanza Scuola Lavoro A.S.2018/2019: l’esperienza di Taranto 

Come si è già avuto modo di argomentare in occasione di precedenti comunicazioni, a partire dallo scorso a.s.2017/18, la Segreteria scrivente ha stipulato un protocollo di intesa con il MIUR, per il tramite della Direzione Scolastica Regionale della Puglia, finalizzato a “rafforzare il rapporto tra scuola e mondo del lavoro”.

Nel medesimo anno scolastico 2017/18 ha sostanziato tale intesa attraverso la sottoscrizione di un analogo atto con l’ITES “PITAGORA” di Taranto,  con valenza triennale.
Nel corrente a.s.2018/19, ha proseguito l’attività intrapresa (seconda annualità) declinando il percorso con una duplice finalità:

  • consentire agli studenti di approfondire la conoscenza del mercato del lavoro locale attraverso una interlocuzione diretta con le aziende del territorio, anche con visite in loco,  e con  il Centro per l’Impiego;
  • introdurre alla conoscenza della fase di selezione del personale (recruiting);
  • avviare una fase di studio specifica sulle materie fiscali e previdenziali anche in affiancamento agli operatori della UIL.

Alle diverse attività hanno fornito il supporto tecnico i legali convenzionati.

Al termine di questa seconda annualità, la UIL di Taranto, di concerto con l’ITES Pitagora, ha individuato i tre studenti che si sono maggiormente distinti per impegno e profitto stipulando con gli stessi un contratto di lavoro dipendente a tempo determinato della durata di un mese, per sedici ore settimanali. In forza di questo percepiranno il trattamento integrale spettante in base al CCNL per i dipendenti delle aziende del terziario (distribuzione e servizi).

Da lunedì scorso i tre studenti prestano regolare servizio presso le nostre sedi in affiancamento ai nostri operatori.

Secondo la migliore tradizione sindacale, l’orario di lavoro è stato concordato con i “lavoratori/studenti” assecondandone le esigenze, anche di carattere familiare (trattasi di minori), con una scansione oraria continuativa.

Un riconoscimento effettivo ed un impegno importante da parte della UIL di Taranto che in tal modo ha inteso dare concretezza ad un percorso stabilito per legge[1].  Con essa il Legislatore si è prefisso di favorire la conoscenza del mondo del lavoro agli studenti in costanza della frequenza dei corsi di studi di livello secondario superiore, nel triennio conclusivo.

Giova rilevare che l’iniziativa intrapresa tende ad avvicinare i giovani alla conoscenza del Sindacato e delle sue molteplici attività, ampliandone il raggio di operatività.

Accompagnare gli studenti in questa fase conoscitiva, mixando opportunamente la teoria con la pratica, in piena sintonia con la Scuola, può rappresentare una modalità originale ed efficace anche per orientare alle future scelte non solo di lavoro, ma anche di studio.

Lo slogan con cui abbiamo pensato di contraddistinguere il percorso, è stato il seguente:

“il primo contratto di lavoro della vita lo stipuli con la UIL”.

E’ appena il caso di aggiungere che tale iniziativa si è resa possibile grazie al supporto del Presidente nazionale del Centro Servizi UIL, Giovanni Angileri.

Si resta a disposizione per fornire ogni informazione che dovesse essere reputata utile relativamente ai percorsi di studio seguiti, alle modalità operative utilizzate nella stesura dei protocolli, ai criteri osservati nell’individuazione del personale interno per le attività di tutoraggio.

Tanto si comunica al fine di inserire la presente iniziativa, insieme ad altre analoghe messe in pratica dalla nostra Organizzazione, per una sua divulgazione in funzione della convenzione di “alternanza etica”.

Cordialità.

Giancarlo Turi
Segretario Generale UIL Taranto

Taranto, 26 giugno 2019


 

[1] Legge 107/2015 – art. 1, da comma 33 a comma 44, come modificata dalla Legge n.145/2018 (Legge di Bilancio 2019)- ridenominati come “percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento”

Condividi questo articolo: