Classi sovraffollate: il tentativo di decongestionamento si rivela un bluff 

Classi sovraffollate: il tentativo di decongestionamento si rivela un bluff 

Fallisce uno degli obiettivi del PNRR inserito anche nella legge di bilancio. nessun investimento, solo razionalizzazione dell’esistente.

Continua a leggere

A chi non piace questa scuola?

A chi non piace questa scuola?

La democrazia è vincente su tutto e funziona meglio, anche della burocratizzazione e della gerarchizzazione, tanto desiderata. Questo provvedimento, marginalizza ed utilizza il reclutamento e la formazione,  per dare corpo alle controriforme di cui il paese ne farebbe volentieri a meno: trasforma i professionisti dell’educazione in funzionari dediti e fedeli: una follia se si pensa che oltre un milione di persone dovrebbero essere costrette ad una formazione eterodiretta dal governo e soggetta a continue verifiche.

Continua a leggere

TURI: “Una visione inaudita del nostro modello di scuola. Va cambiata subito direzione.”

TURI: “Una visione inaudita del nostro modello di scuola. Va cambiata subito direzione.”

“La riforma del reclutamento dei docenti è una controriforma perché si allontana dai valori e dai principi  costituzionali. Il modello scuola è amato da cittadini e studenti, perché cambiarlo? Se il decreto fosse approvato ne verrebbe fuori una scuola autoritaria. Ci porterebbe indietro di cent’anni”. Così, il Segretario generale UIL Scuola Pino Turi ha definito […]

Continua a leggere

Decreto Legge / Sindacati scuola: contestato metodo e strumento

Decreto Legge / Sindacati scuola: contestato metodo e strumento

Un progetto che sembrerebbe non contenere alcuna misura per il personale precario che non avrebbe alcuna possibilità di rendere stabile il proprio lavoro. Servono risorse per la valorizzazione docente che deve essere ricondotta pienamente alla contrattazione.

Continua a leggere

SCHEDA UIL SCUOLA / Decreto Legge su reclutamento insegnanti e scuola di alta formazione

SCHEDA UIL SCUOLA / Decreto Legge su reclutamento insegnanti e scuola di alta formazione

Ecco la scheda sullo scempio che prevede il decreto legge. Nuovo reclutamento. Punti a premi per i docenti di ruolo. Formazione. Aumento orario di servizio. Blocco mobilità e assegnazione provvisoria.

Continua a leggere

Dopo la dedizione arrivano i punti fedeltà: non è questa la prospettiva che vogliamo per la scuola.

Dopo la dedizione arrivano i punti fedeltà: non è questa la prospettiva che vogliamo per la scuola.

Il personale deve sapere come il governo e la politica stanno cercando di trasformare i professionisti della scuola in funzionari dediti e fedeli. Un obiettivo che torna ciclicamente ma che nessuno è mai riuscito ad attuare. Proprio mentre nei paesi anglosassoni c’è un ripensamento e il modello neoliberista viene guardato criticamente, in Italia, il Governo dei competenti lo sta realizzando.  

Continua a leggere

Reclutamento docenti, Turi: “Riforma inattuabile e ideologica. Basta tagli all’istruzione”

Reclutamento docenti, Turi: “Riforma inattuabile e ideologica. Basta tagli all’istruzione”

“È una controriforma inattuabile che estende i problemi dei precari ai docenti di ruolo. Grave che non ci sia stato alcun confronto, ma il sindacato non resterà alla finestra a guardare”. così il Segretario generale UIL Scuola Pino Turi ha definito la riforma del reclutamento dei docenti portata avanti dal ministro dell’Istruzione, nel corso del […]

Continua a leggere

Da professionisti a funzionari: una ipotesi che avverseremo in ogni modo.

Da professionisti a funzionari: una ipotesi che avverseremo in ogni modo.

DALLA DEDIZIONE AI PUNTI FEDELTÀ: QUESTA LA PROSPETTIVA NORMATIVA PER LA SCUOLA. - Decisi per legge l’orario di lavoro e la formazione. Scatti di anzianità pagati con il fondo di istituto.

Continua a leggere

Un contratto senza soldi e una formazione obbligatoria a premi (e forse anche gratis): il ministro tira giù le carte del Governo

Un contratto senza soldi e una formazione obbligatoria a premi (e forse anche gratis): il ministro tira giù le carte del Governo

Turi: la forza della scuola fa impallidire le proposte della politica. I lavoratori chiedono di superare la mistica dei concorsi e rinnovare il contratto già scaduto.

Continua a leggere

Il PNRR tradisce le attese. Nessun investimento sul decongestionamento delle classi

Il PNRR tradisce le attese. Nessun investimento sul decongestionamento delle classi

Inesistente il parallelismo tra le norme programmatiche (PNRR) e quelle applicative (decreti che diventano vuoti ed inutili senza risorse). Oggi 11 aprile 2022 si è svolto presso il MI una sessione di lavoro (informativa e confronto) dedicata a: “Decreto del Ministro dell’istruzione di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze per l’autorizzazione di classi in […]

Continua a leggere