Turi: “I rapporti con il Governo sono deteriorati. Non si investe sulle persone. Reclutamento? Serve una sanatoria per i precari”

Turi: “I rapporti con il Governo sono deteriorati. Non si investe sulle persone. Reclutamento? Serve una sanatoria per i precari”

Da Orizzonte Scuola . Il 10 dicembre sarà il giorno dello sciopero generale, indetto da Flc Cgil, Uil Scuola, Snals Confsal e Gilda. Le risorse in legge di bilancio, che per la scuola sono giudicate irrisorie, rappresentano la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Reclutamento, concorsi, vincoli di mobilità, sicurezza sono infatti i temi più caldi su cui da tempo le organizzazioni sindacali puntavano per un dialogo con il Governo. Dialogo che hanno deciso di interrompere da qualche settimana. Uno dei protagonisti della protesta, Pino Turi, segretario generale della Uil Scuola, ha approfondito su Orizzonte Scuola le motivazioni che hanno spinto lui e gli altri colleghi a procedere in tal senso. Il 10 dicembre la Uil Scuola sciopera, insieme ad altre tre sigle sindacali. I rapporti con il Ministero sono deteriorati oppure è un segnale forte che sperate ascoltino da Viale Trastevere e Palazzo Chigi? Le due cose viaggiano insieme, se siamo arrivati…

Continua a leggere

E’ mobilitazione del personale della scuola. Chiediamo ‘risorse’ e riceviamo ‘tavoli’. Servono segnali concreti.

E’ mobilitazione del personale della scuola. Chiediamo ‘risorse’ e riceviamo ‘tavoli’. Servono segnali concreti.

A distanza di settimane, nessuna apertura, nessuna mediazione, nessun passo in avanti da parte dell’Amministrazione per cercare di dare risposte al personale della Scuola rimasto senza atto negoziale per il rinnovo del contratto e senza risorse per aumenti a tre cifre come promesso dallo stesso Ministro. Cinque temi cruciali posti dalle segreteria e di FLC Cgil, UIL Scuola, Snals-Confsal e Gilda Unams ai quali non è stata data risposta ‘politica’ ma ‘tecnica’. Cercheremo risorse – affermano dal ministero – ma non definiscono né capitoli di spesa, né possibili incrementi. Intendiamo tornare a fare riunioni – aggiungono dal MI – che ora sono sospese. Ma nessuna soluzione normativa, nemmeno a costo zero, viene presentata – osservano i quattro sindacati scuola. Chiediamo ‘risorse’ e riceviamo ‘tavoli’. Servono segnali concreti non aperture di dialogo – hanno commentato i quattro Segretari – perché il dialogo con il Ministro…

Continua a leggere

Contratto Scuola / UIL: apriamo la strada. Il primo investimento da fare è sulle persone.

Contratto Scuola / UIL: apriamo la strada. Il primo investimento da fare è sulle persone.

Nel mare magnum di risorse annunciate quelle per il contratto scuola rischiano di rimanere quelle di sempre: poche e a rate. «Stipendi uguali per i diversi ordini di scuola; uguale trattamento per il personale di ruolo e a tempo determinato; diritto alla disconnessione; aumenti a tre cifre: sono alcune delle richieste Uil Scuola per il nuovo contratto». Non esiste alcuna motivazione per la quale si applicano ai docenti stipendi diversi in funzione dei diversi ordini di scuola – osserva Pino Turi. Va introdotto, nella scuola della post pandemia, uno spirito nuovo che riequilibri i trattamenti in essere, puntando anche ad unificare i trattamenti economici tra i diversi gradi di scuola. È inoltre necessario che il rinnovo del contratto stabilisca una parità giuridica ed economica tra il personale con contratto a tempo determinato e indeterminato – sottolinea il segretario generale Uil scuola. Si tratta di squilibri strutturali a cui va posto rimedio con…

Continua a leggere

Manovra: sindacati scuola, confronto urgente con politica, sui capitoli di bilancio e investimenti per l’istruzione.

Manovra: sindacati scuola, confronto urgente con politica, sui capitoli di bilancio e investimenti per l’istruzione.

Risorse per il rinnovo del contratto da inserire nella prossima Legge di Bilancio e interventi di legge volti a garantire alle scuole una piena funzionalità: sono queste le richieste che i sindacati scuola hanno rivolto ai segretari dei partiti italiani di maggioranza e opposizione. «Le scriventi Segreterie – si legge nella nota a sei indirizzata a Giuseppe Conte, Lorenzo Fioramonti, Enrico Letta, Giorgia Meloni, Matteo Renzi, Matteo Salvini – con la presente formalizzano la richiesta di incontro con il Partito da Lei rappresentato al fine di analizzare le fonti di finanziamento per il rinnovo del CCNL Scuola da inserire nella Legge di Bilancio 2022». La richiesta di incontro che porta la firma dei sei Segretari generali, Sinopoli (Flcgil), Gissi( Cisl Scuola), Turi (Uil Scuola), Serafini (Snals), Di Meglio (Gilda), Pacifico (Anief)  è stata inviata anche ai Presidenti delle Commissioni di Camera e Senato, Vittoria Casa e Riccardo Nencini, «con la richiesta…

Continua a leggere

25 ore di formazione sul sostegno: totale confusione nelle scuole

25 ore di formazione sul sostegno: totale confusione nelle scuole

Per la Uil Scuola è inaccettabile un aumento dell’orario di lavoro. Le risposte sono tutte contenute nel contratto. Le ore di formazione, che il vigente contratto stabilisce come un diritto, non possono essere svolte al di fuori dall’orario di servizio e comunque fuori dagli obblighi di lavoro, che al momento sono stabiliti dal contratto: devono rientrare nelle ore di insegnamento e quelle funzionali all’insegnamento. Queste ultime deliberate dal collegio dei docenti. Qualsiasi altro impegno al di fuori di questi obblighi contrattuali deve essere retribuito. La UIL Scuola farà valere questo diritto in tutte le sedi non ultime in quelle giurisdizionali. Questo è quanto abbiamo fermato durante l’incontro che si è tenuto oggi, 14 settembre 2021, sul tema delle 25 ore di formazione sul sostegno stabilite dalla legge di bilancio per il 2021 e attuate dal decreto n.188 del 21 giugno 2021 e dalla nota ministeriale n. 27622 dello scorso 6 settembre. La storia si…

Continua a leggere

Immissioni in ruolo personale docente a.s. 2021/22 / Scheda sulle istruzioni operative 

Immissioni in ruolo personale docente a.s. 2021/22 / Scheda sulle istruzioni operative 

La bozza delle istruzioni operative relativamente alle immissioni in ruolo del personale docente per l’a.s. 2021/22 è stata al centro dell’incontro tra l’amministrazione e le organizzazioni sindacali. Per la UIL Scuola ha partecipato Paolo Pizzo. L’Amministrazione in apertura di incontro ha illustrato la bozza dell’Allegato A che contiene le ‘Istruzioni operative finalizzate alle nomine in ruolo per il personale docente per l’anno scolastico 2021/2022’. LA POSIZIONE DELLA UIL SCUOLA La Uil Scuola ha ribadito all’amministrazione ciò che aveva già sottolineato nei precedenti incontri: avviare la procedura informatizzata nelle diverse regioni, anche se riferita per ora solo alla scelta della provincia, non è rispettoso nei confronti dei tanti docenti interessati alle immissioni in ruolo in una situazione che appare, per utilizzare un eufemismo, molto confusa: non si conosce, ad oggi, il contingente delle immissioni in ruolo, ci sono procedure concorsuali in atto con graduatorie non ancora ultimate, altre bloccate dal TAR, senza…

Continua a leggere

L’accordo apre la strada alla definizione del contratto 2021/23 

L’accordo apre la strada alla definizione del contratto 2021/23 

Dopo un lungo confronto durato mesi, dove non sono mancati momenti difficili e posizioni polemiche, si è riusciti, con molta pazienza e buona volontà di tutti a raggiungere l’obiettivo di concludere un aumento contrattuale per il personale dipendente delle istituzioni scolastiche che applicano il CCNL ANINSEI.  Malgrado le difficoltà iniziali, alla fine sono state accolte molte nostre proposte che, pur tenendo conto le difficoltà presenti in questo settore, danno l’opportunità ai lavoratori di percepire un aumento non disprezzabile. Lo scorso venerdì 2 luglio2021, dopo innumerevoli confronti, dove sono state ripetutamente affrontate le situazioni di difficoltà dovute alla pandemia che hanno pesato sul rinnovo del CCNL ANINSEI, si sono incontrati la delegazione dell’ANINSEI e le organizzazioni sindacali della FLCGIL – CISL SCUOLA – UIL SCUOLA RUA e SNALS-COFSAL, già firmatarie dei precedenti contratti di lavoro, dopo un lungo ed approfondito esame si è concordato quanto segue: Le Parti dopo aver esaminato…

Continua a leggere

UTILIZZAZIONI E ASSEGNAZIONI: cosa c’è da sapere. Il punto nelle schede Uil Scuola.

UTILIZZAZIONI E ASSEGNAZIONI: cosa c’è da sapere. Il punto nelle schede Uil Scuola.

La novità all’interno del portale POLIS del punto unico di accesso denominato “Presentazione Domanda Mobilità in Organico di Fatto” tramite il quale ciascun richiedente potrà presentare le due diverse tipologie di domanda (Utilizzazione, Assegnazione Provvisoria) per tutti gli ordini e gradi di istruzione. Quali sono i motivi per cui è possibile richiedere assegnazione provvisoria? Per quante province?  Il docente coniugato può scegliere di ricongiungersi ad un familiare diverso rispetto il coniuge? Il docente che vuole ricongiungersi al genitore deve essere convivente con lo stesso? In quali casi è invece necessaria la convivenza? Chi può presentare la domanda? Quali sono i tempi? Come funziona la procedura cartacea? E quella on line? Sono alcuni dei punti di approfondimento contenuti nelle schede Uil Scuola con le risposte utili per la presentazione delle domande.   

Continua a leggere

UIL: il blocco per tutti i docenti neo-assunti è inapplicabile perché non previsto dal contratto.

UIL: il blocco per tutti i docenti neo-assunti è inapplicabile perché non previsto dal contratto.

È proseguito il confronto tra sindacati e Ministero per la risoluzione di alcune problematiche relative alle prossime assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed Ata, per l’anno scolastico 2021/22 già emerse nell’incontro precedente. Per la UIL scuola erano presenti Giancarlo Turi e Paolo Pizzo. Docenti ex percorso del 3° anno del FIT (DDG n. 85/18), immessi in ruolo il 1° settembre 2019 Dopo l’incontro svoltosi giovedì 10 giugno, in cui la UIL scuola aveva ribadito che per tutti i docenti ex percorso del 3° anno del FIT (DDG n. 85/18), immessi in ruolo il 1° settembre 2019, non esiste alcun blocco per quanto riguarda la mobilità annuale e di conseguenza neanche per le assegnazioni provvisorie, abbiamo appreso con favore che tale vincolo è stato eliminato dalla bozza della nota di accompagnamento che dovrà essere propedeutica alle prossime assegnazioni provvisorie. Per cui, come la UIL scuola aveva ampiamente sostenuto nel precedente…

Continua a leggere

Ferie docenti con contratti al 30 giugno e 31 agosto: cosa è utile sapere. Indicazioni alle segreterie.

Ferie docenti con contratti al 30 giugno e 31 agosto: cosa è utile sapere. Indicazioni alle segreterie.

Ci risulta che in diverse scuole i docenti con contratto al 31 agosto siano trattati in ugual misura ai docenti supplenti brevi o con contratto al 30/6 in materia di ferie. Al fine di effettuare interventi mirati per evitare che ci siano soprusi in tal senso, si richiama la normativa sulla questione “monetizzazione delle ferie” con particolare riferimento ai docenti con contratto al 30 giugno  e 31 agosto. Come noto, la legge 24/12/2012 n. 228 (Legge di stabilità 2013) all’art. 1 comma 54 ha modificato e uniformato i periodi di possibile fruizione delle ferie per tutti i docenti di ruolo o supplenti di tutti i gradi di istruzione stabilendo che il personale docente di tutti i gradi di istruzione fruisce delle ferie nei giorni di sospensione delle lezioni definiti dai calendari scolastici regionali, ad esclusione di quelli destinati agli scrutini, agli esami di Stato e alle attività valutative. Mentre, con l’art….

Continua a leggere